Carrefour du Bois: grande successo ma la mancanza di tronchi preoccupa

giugno 11, 2018
Sorgente:
Christian Morasso
Visite:
98
  • text size

L'edizione 2018 del Carrefour International du Bois (CIB) che si è tenuta a Nantes dal 30 maggio al 1 giugno ha riunito circa 570 espositori e 10.000 visitatori. Sia gli espositori che i visitatori erano soddisfatti sia della fiera che del programma di supporto. Gli espositori provenivano principalmente dalla Francia e dal Belgio e un numero minore da altri paesi europei. Il Nord America era scarsamente rappresentato.

Per quanto riguarda il mercato, tutti gli intervistati, senza eccezione, hanno registrato un aumento dei prezzi a causa dell'aumento della domanda in quasi tutte le gamme di prodotti in legno. Questo è particolarmente vero per la quercia francese. I prezzi del legname di quercia sono in aumento, ma non riescono a tenere il passo con gli aumenti estremi dei prezzi per il tondame. Le aziende che hanno accumulato abbastanza scorte l'anno scorso, per processarlo ora, sono attualmente molto soddisfatte. Coloro che hanno urgente bisogno di seghe di quercia hanno un problema. Le segherie di quercia tedesca registrano aumenti di prezzo leggermente più modesti, ma la domanda di legname di quercia è, come negli anni precedenti, maggiore della fornitura.

I prezzi in rialzo sono anche segnalati per il frassino, da un lato a causa delle esportazioni in forte espansione e, d'altro canto, sembra esserci una tendenza iniziale per la sostituzione del rovere con il frassino. Questo è stato già osservato al Domotex di quest'anno ad Hannover.

Le segherie tedesche e austriache erano notevolmente più soddisfatte rispetto alla CIB 2016. I libri degli ordini sono ben pieni. I piani per le vendite in Francia sono attualmente possibili senza ulteriore preavviso per i prossimi tre o anche sei mesi. Solo due anni fa, era quasi impossibile pianificare in anticipo in Francia per due mesi.

Anche per i prossimi due anni, l'evoluzione dei mercati dovrebbe essere ottimistica. Da un lato, l'attività di costruzione in generale è ripresa anche in Francia. D'altra parte, con i Giochi Olimpici del 2024 e la Coppa del Mondo di rugby 2023, le segherie del softwood promettono ulteriori impulsi per i prossimi anni. Alcune segherie di conifere in Germania e Austria sono attualmente al limite delle loro capacità a causa del boom della domanda.

Le segherie di conifere segnalano una penuria di scorte di pino radiata dalla Spagna. Le importazioni dal Sud America e dal Sud Africa si rivelano difficili, perché gli ordini dei produttori di tronchi di legno tenero sono pieni.