Veneto: prorogato termine per investimenti lavorazione legno e biomasse

  • ottobre 10, 2013
  • • Sorgente: Christian Morasso
  • • Visite : 600
Decrease text sizeIncrease text size

 Venezia, 7 ott - Sono stati prorogati di 6 mesi, cioe' al 10 aprile 2014, i termini per la conclusione degli interventi finanziati dal Programma di Sviluppo Rurale riguardanti investimenti per la seconda lavorazione del legname e per la trasformazione e lo sfruttamento delle biomasse forestali a fini energetici.

Lo ha deciso la Giunta veneta, su iniziativa dell'assessore Franco Manzato, sulla scorta delle numerose richieste dei beneficiari, che hanno evidenziato le particolarita' degli investimenti in questione e i ritardi nella consegna dei macchinari e nelle relative rendicontazioni di spesa.

''L'intervento si riferisce ai bandi per la misura 123F ''Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli Sottomisura forestale'' del PSR regionale - ha ricordato Manzato - che ha previsto aiuti alle imprese forestali per l'acquisto di macchine ed attrezzature per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti della selvicoltura destinati alla seconda lavorazione del legname (azione 1) e per la trasformazione e lo sfruttamento della biomassa forestale per fini energetici (azione 2)''.

I bandi avevano previsto la conclusione dell'investimento e la rendicontazione della spesa entro i 6 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di approvazione delle graduatorie nel Bollettino Ufficiale della Regione. Complessivamente sono state approvate 27 domande di aiuto per un importo di circa 2,5 milioni di euro. E' stato tuttavia constatata la difficolta' di reperire pronte sul mercato le macchine e le attrezzature forestali oggetto di finanziamento, che devono percio' essere ordinate direttamente alle case costruttrici, spesso estere, con conseguente allungamento dei tempi di consegna. Di qui la richiesta e la decisione della proroga.

 

Fonte: http://www.asca.it

comments powered by Disqus